pop-café-8Da sempre fulcro delle attività gastronomiche e ricreative che si svolgono in Oltrarno, il quartiere di Santo Spirito è uno dei principali luoghi di ritrovo della movida fiorentina. Negli ultimi dieci anni, l’imprenditore Jacopo D’albasio si è distinto fra i più attivi animatori culturali della zona. Fondatore nel 2005 dell’associazione Piazzart e dell’iniziativa easy living in Santo Spirito, D’Albasio gestisce oggi tre locali che hanno fatto la storia di Piazza Santo Spirito: il Pop Café, il Caffè Notte e la trattoria Il Chicco di Caffè, da tutti conosciuta come La Lola.

pop-café-6“E’ stata un’avventura inaspettata” – commenta D’Albasio. “Intorno al 2008 ho avuto occasione di rilevare il Pop Café, che si trovava sull’orlo del fallimento a causa della mala gestione. Nell’arco di un anno, da tre dipendenti siamo passati a 15, e ci siamo impegnati per ripopolare Piazza Santo Spirito. Collaborando con i nostri dirimpettai del Volume, abbiamo subito cominciato ad organizzare eventi di ogni tipo: dal teatro, al jazz, alla musica elettronica.

pop-café-9L’attività del Pop Café comincia alle 08:00 in punto, con la colazione e i deliziosi dolci fatti in casa, portati direttamente dal vicino Caffè Notte. Sorseggiando una tazza di caffè, una centrifuga o un tè, si può controllare la posta elettronica, usufruendo del wi-fi gratuito. A pranzo si gustano prelibatezze di ogni tipo: dagli hamburger alle zuppe, dai crostoni alle insalate, sempre certi di trovare prodotti freschi e verdure di stagione. All’aperitivo è possibile accompagnare birra, cocktail e vini selezionati con un buffet “rinforzato”, a base di pasta, cous cous e crudités. Di drink in drink, ci si può trattenere fino alle 02:00 del mattino, ascoltando le selezioni musicali dei più noti DJ fiorentini.

pop-café-7Ma il Pop Café non è solo movida. Le sue pareti, infatti, diventano frequentemente spazi espositivi, che ospitano le mostre temporanee di alcuni fra i più interessanti artisti locali. Una tradizione che al vicino Caffè Notte – in tutto e per tutto il “gemello” del Pop Café – è stata soprannominata “Bagno d’Artista”. All’interno del locale di Via delle Caldaie, infatti, i giovani artisti hanno la possibilità di esporre le proprie opere per tre mesi consecutivi… sulle pareti del bagno! Anche al Caffè Notte si mangia e si beve dalla mattina presto fino a notte inoltrata, con in più la possibilità di ascoltare piccoli concerti di musica dal vivo.

Di fronte al Caffè Notte, in Via Della Chiesa, si trova invece Il Chicco di Caffè, la trattoria che tutti in città conoscono come La Lola. “È per via della Signora Lola, la cuoca” – ci racconta Jacopo – “un’istituzione a Firenze, fin da quando ero bambino. Ancora me le ricordo le sue braciole! All’epoca il locale era aperto solo a pranzo, mentre adesso serviamo anche la cena. Abbiamo cercato però di preservare lo spirito di allora, proponendo una cucina semplice, a base di pasta fresca e piatti tipici toscani. Provare per credere!

E voi, vi siete già fatti un giro nel quartiere di Santo Spirito? Qual è il vostro locale preferito in Oltrarno?

Sulle rispettive pagine facebook è possibile trovare maggiori informazioni sul Pop Café, sul Caffè Notte e sulla trattoria Chicco di Caffè (La Lola).