Oggi vi porto alla scoperta di un ristorante che tra location, cucina ed efficienza del personale, renderà ancor più memorabile il vostro soggiorno a Firenze. Si chiama “Lungarno 23”, come il suo indirizzo e per descrivervelo voglio partire proprio da qui, dalla sua posizione, talmente centrale da permettervi di cenare a pochi metri da Ponte Vecchio, sul Lungarno Torrigiani, ammirando forse il punto più suggestivo della città, la galleria degli Uffizi, davanti alla torre di Piazza della Signoria, con uno scorcio sul cupolone del Duomo e sul campanile di Giotto. Tutto insieme. Basterebbe già solo questa visuale per sedersi ad un loro tavolo, ma si aggiunge la qualità eccellente dei suoi piatti.

La cucina del “Lungarno 23” è ricca di amore, decisamente legata alla tradizione toscana, le sue celebri carni ed i migliori vini delle nostre vigne. Se deciderete di seguire questo mio consiglio, vi suggerico di provare almeno uno degli hamburger che troverete nel menù, sono assolutamente pazzeschi! Gli accostamenti che propongono, le porzioni abbondanti, i contorni e salse di accompagnamento li rendono un’esperienza unica.

Gran merito va alla qualità estrema delle materie prime, dalla carne 100% Chianina originale, certificata con marchio I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta), ai formaggi, passando per le verdure di stagione, tutto talmente fresco e tracciabile, come la loro stessa filosofia impone, qui “la qualità è una missione”. Per darvene una maggiore conferma vi consiglio anche di testare la loro Tartare (carne competamente magra e cruda) e ne avrete la prova. Ma per gli amanti della pasta, meglio se fresca, vi assicuro che sono incredilmente buoni anche i primi piatti, gli antipasti (cosa c’è di più buono dell’insalatina fave e pecorino?!?!) ed i dolci artiginali, eseguiti – come tutto del resto nella cucina del “Lungarno 23” – secondo ricette tradizionali ed una scrupolosa ricerca della qualità.

“Ci impegniamo assiduamente nella ricerca quotidiana dei prodotti migliori. Il risultato potete apprezzarlo al meglio sedendovi ai nostri tavoli.”  mi hanno spiegato durante una delle mie cene nel loro ristorante. La mission è quella di far conoscere e salvaguardare il patrimonio di sapori e delle materie primedella cultura toscana ed italiana in genere, da cui spesso vengono tratte ricette che la caratterizzano e che arricchiscono il menù. Così come la carta dei vini e la lista delle birre, in cui da “Lungarno 23”, da sempre, selezionano le aziende più raffinate, strizzando l’ occhio alla produzione locale e nazionale ma includendo comunque, anche le eccellenze internazionali.

Che la vista è stupenda e la cucina straordinaria ve l’ho detto, resta ora il servizio … impeccabile. Lo staff  è composto da ragazzi preparati, veloci e, non per ultimo, gentilissimi. Credetemi se vi dico che la sensazione è quella di sentirsi come a casa, certo una gran bella casa, con un affaccio (se possibile, chiedete di cenare nel dehor) ineguagliabile, e che offre la possibilità di parcheggiare nel garage più vicino, con un menù per i più piccoli, la “Libreria dei ragazzi” e con uno spirito “dog-friendly”.

Un ottimo rapporto qualità/prezzo rende il “Lungarno 23” un’esperienza assolutamente da provare durante il vostro soggiorno a Firenze!