Rieccoci qui a darvi consigli su cosa fare e quali posti frequentare quando arrivate nella nostra amatissima Firenze. Per quanto i prodotti della nostra terra e la tradizione culinaria facciano parte del patrimonio della città, questa volta voglio portarvi in un posto un po’ diverso dal solito, ma altrettanto buono e speciale. Quello di oggi è un ristorante di cucina siciliana, forse la più ricca e completa in Italia, straordinaria e tanto apprezzata per come coniuga sapori diversi tra loro. Allora venite con me che vi porto da “Arà: è Sud”, un ristorante raffinato che si trova nel centro storico di Firenze, in Via della Vigna Vecchia, dove lo Chef Carmelo Pannocchietti ha voluto portare i segreti ed i sapori della sua città di orginie, Modica, e metterli a disposizione dei fiorentini e di tutti i turisti che visitano la nostra città ogni giorno.

“Arà: è Sud” è ormai una tappa fissa per tutti gli appassionati del buon cibo e dell’ottima selezione dei vini di una terra straordinaria come la Sicilia: a partire dai famosissimi arancini (o arancine?), le caponate, i tipici primi piatti, i secondi sia di terra che di mare (e che mare!) e per finire la pasticceria, punta di diamante della tradizione siciliana e motivo d’orgoglio di tutta l’Italia.

Ma ovviamente la Sicilia e la sua arte culinaria sono molto di più e da “Arà: è Sud” è possibile sperimentare anche molti altri piatti di questa regione straordinaria. Considerando che il primo principio su cui si è basato lo Chef Pannocchietti per il suo ristorante fiorentino, è stato il rispetto per la materia prima, per la storia della cucina siciliana, la sua tradizione e, di conseguenza, anche per la loro stagionalità, dovete assolutamente provare la Pasta con le Sarde o quella alla Norma e, vi assicuro, non la dimenticherete! Altrettanto potrà succedervi con le tipiche “Pizzole di Pantalica” (straordinaria quella con la mortadella d’asina), il pesce fresco di giornata o con il coniglio in agrodolce. Per farvi capire l’attenzione che viene riposta nella cucina di questo ristorante, vi dico solo che melanzane, peperoni, pomodori, il profumo dei capperi e del basilico, provengono direttamente dall’orto del fratello dello Chef Carmelo Pannocchietti.

Carmelo, è nato a Modica, un paese incantevole in provincia di Ragusa, praticamente nel punto più a Sud dell’isola, ed ha una radicata passione per la sua terra di origine e con il suo eccellente lavoro, ha reso “Arà: è Sud” non solo uno dei ristoranti di cucina siciliana più celebri a Firenze, ma anche a livello nazionale e non solo. Infatti “Arà: è Sud” è stato selezionato anche all’interno del “Mercato Centrale” di Roma, all’interno della Stazione Termini, dove sono racchiuse tutte le eccellenze gastronomiche italiane.

E per finire il pasto, anche grazie al suo socio, Francesco Agosta, appassionato (chi non lo è?) della pasticceria proveniente dalla Sicilia, potrete concludere in bellezza con il dessert: dal cioccolato di Modica, alle tipiche e gustosissime cassate con la glassa, passando per gli spettacolari cannoli ripieni di ricotta, pistacchi e canditi, non manca niente.

E l’attenzione per i dettagli da “Arà: è Sud” non è espressa solo nei menù, ma anche negli arredi e nel calore delle sue sale, proprio da poco riaperte, dopo una efficacissima ristrutturazione, che ha reso il locale ancor più – e possibile – indimenticabile. Infatti chiunque sia già stato a cena da “Arà: è Sud” ha ancora impressa nella mente l’esperienza positiva e potrà garantirvi – come noi – che l’atmosfera qui è piacevolissima, il personale gentile e preparato, il rapporto tra qualità e prezzo equilibrato e, soprattutto, è impagabile la sensazione di poter provare sapori esclusivi come quelli provenienti dal nostro Mar Mediterraneo, pur trovandosi a due passi da Piazza Santa Croce, a Firenze.

E se vorrete portare un po’ di quei profumi e gusti anche a casa vostra, all’interno del ristornate è possibile acquistare alcuni prodotti tipici del meraviglioso Sud.