I recenti progressi della ricerca scientifica hanno permesso di diagnosticare disturbi e intolleranze legate all’alimentazione con una precisione sempre maggiore. La celiachia (intolleranza al glutine), ad esempio, si è rivelata una problematica ampiamente diffusa fra la popolazione mondiale. Alle Antiche Dimore Fiorentine siamo da sempre attenti a questa condizione, e su richiesta serviamo anche colazioni gluten-free ai nostri ospiti. Per questo abbiamo voluto segnalarvi i migliori ristoranti che offrono menu privi di glutine, in accordo alle raccomandazioni dell’associazione italiana celiachia. Seguiteci, e scoprite con noi 5 ristoranti gluten-free da provare a Firenze! 

Cucina del Garga

gluten-free-1Cominciamo il tour ad appena due passi dalle nostre residenze, e rechiamoci in Via San Zanobi 33 rosso, alla Cucina del Garga. Da oltre 35 anni, questo ristorante a gestione familiare trasmette ai suoi affezionati clienti una sincera passione per il buon cibo e l’arte contemporanea. L’arredamento estroso del locale ben si sposa con la peculiarità del menù, capace di coniugare tradizione toscana e influenze internazionali (lo chef Alessandro, figlio di babbo Garga, si è formato a New York). Da Garga troverete ottima pasta fresca, sfiziosi antipasti, secondi di carne e di pesce, dolci golosi. Gli ingredienti utilizzati e gli abbinamenti proposti non sono mai scontati, e i piatti vengono sempre presentati con gusto e maestria. Da provare assolutamente il tortino di cioccolato gluten-free, con sale grosso, rosmarino e olio extra vergine di oliva. Una curiosità: all’ingresso vi saranno forniti dei pennarelli, con cui potrete decorare la tovaglia e partecipare a un concorso artistico promosso dal ristorante. Su www.garga.it è possibile trovare maggiori informazioni.

I’Toscano

gluten-free-11Spostiamoci in Via Guelfa 70 rosso, e raggiungiamo la trattoria I’Toscano. Qui le atmosfere sono ben più tradizionali, e le opzioni gluten-free si inquadrano all’interno di un menù regionale tipicamente toscano. Largo dunque a un’ampia scelta di antipasti (salumi e insaccati tipici come sbriciolona, finocchiona, prosciutto crudo toscano ben stagionato, l’autentico lardo di Colonnata, gli immancabili crostini al patè di fegato), primi piatti (pappa al pomodoro, minestra di pane, pappardelle al cinghiale o all’anatra, crespelle alla fiorentina), secondi (trippa, bistecca alla fiorentina, stracotto, peposo, tagliata di vitellone con rucola) e gustosi contorni di stagione come gobbi alla parmigiana, zolfini del Valdarno (fagioli bianchi) o fagioli all’uccelletto. La fornitissima cantina propone vini rossi che spaziano al Brunello al Chianti Classico, bianchi tipici come il Cabreo la Pietra e la Vernaccia di S. Gimignano, spumanti classici e l’immancabile Vin Santo di Caratello, da provare con i famosissimi cantuccini di Prato di produzione propria. Su www.itoscano.it è possibile trovare maggiori informazioni.

Quinoa

gluten-free-6Proseguiamo lungo via Guelfa e poi su via dei Ginori, raggiungendo Piazza del Duomo e la vicina Via dei Vecchietti. Qui, dietro alla chiesa di Santa Maria Maggiore, e più precisamente al numero 1 di Vicolo di Santa Maria Maggiore, si trova lo splendido chiostro del ristorante Quinoa. All’interno della nostra lista, questo locale occupa una posizione particolare. Quinoa non si limita infatti a proporre opzioni di menu rivolte a persone intolleranti al glutine, ma fa una scelta radicale a favore di una alimentazione 100% gluten-free. I piatti preparati con cura dallo chef Simone attingono tanto alla tradizione toscana quanto ai sapori esotici della cucina tailandese, in un mix di gusto leggero e raffinato. Potrete spaziare dalla panzanella di quinoa alla fiorentina, agli straccetti di soia bio con verdure, germogli di soia e basmati, fino alla mattonella di anguria e feta arrostita alle spezie con pinoli e salsa tamari. Su ristorantequinoa.it è possibile trovare maggiori informazioni.

Pizzeria Sant’Arpia

gluten-free-10Lasciamo la zona del Duomo per raggiungere il quartiere di Sant’Ambrogio. Qui, in Largo Pietro Annigoni 9/C, a due passi dal mercato alimentare di Sant’Ambrogio, si trova la Pizzeria Sant’Arpia. Il menu segue le regole della gastronomia tradizionale napoletana: farine scelte, lievitazione lenta, e ingredienti genuini come pomodori del Vesuvio, mozzarelle e burrate campane. L’opzione gluten-free include una vasta selezione di pietanze, che replicano senza glutine gran parte dei piatti disponibili nel menù “tradizionale”. Oltre alle classiche pizze della tradizione napoletana, da San’Arpia troverete sfiziose proposte alternative, come la margherita gialla a base di peperoni, o la pizza fritta, nelle varianti con polpo o lampredotto. Su www.santarpia.biz è possibile trovare maggiori informazioni.

Ristorante Pizzeria La Luna 

gluten-free-5Ancora pochi passi e, superata Piazza Beccaria, giungiamo in Via Gioberti 93 rosso, dove si trova la storica Pizzera La Luna, da oltre 30 anni punto di ritrovo dei fiorentini per gustare la pizza cotta in forno a legna. Qui il pizzaiolo e lo chef vi faranno gustare non solo un’ottima pizza gluten-free, ma anche tanti antipasti, primi, secondi e dolci che potrete assaporare in tutta tranquillità. Il menù è davvero ampio e variato, e include antipasti caldi e freddi (con una particolare predilezione per il pesce), primi di mare e di terra, secondi di carne e pesce, verdure e insalatone, pizze, calzoni e focacce. Nel periodo estivo, il locale è inoltre dotato di un confortevole e accogliente spazio all’aperto sul retro. Su www.pizzerialaluna.it è possibile trovare maggiori informazioni.