fi_mocellinObiettivo di questo blog è aiutare i nostri clienti dando loro quante più idee per godere la città durante il loro soggiorno. Visitare Firenze non significa solo passeggiare in centro o poter ammirare le opere d’arte che tutto il mondo conosce e ci invidia; visitare Firenze significa molto di più:  come avere la possibilità di fare una gita fuori porta, oppure nel centro della città sì, ma senza vivere il territorio come farebbe un qualunque turista. Per questo, e per altri motivi che vi spiegherò, ho voluto portare alle Antiche Dimore Fiorentine una persona che ha perfettamente capito quali potessero essere i gusti dei nostri ospiti e che della sua profonda passione e conoscenza per la Toscana, ne ha fatto un mestiere e uno stile di vita: Marco Mocellin.

view-ponte-vecchioIl primo desiderio di Marco con la sua attività e con le “experiences” che ha pensato per i suoi clienti, è quello di permettere a chi visita Firenze – che sia la prima o l’ennesima volta, non importa – di innamorarsene e di “viverla non come un viaggiatore di passaggio, bensì come se venisse a trovare un amico fiorentino“. Infatti seguendo le dritte ed i consigli del vostro “local friend”, potrete evitare tutte quelle tappe considerate più turistiche e, al contempo, conoscere una delle città più belle e affascinanti del mondo, così ricca di capolavori dell’arte e di storia. E’ proprio da questa esigenza, spesso manifestata dai nostri clienti, che è nata la collaborazione con Marco Mocellin:  visitare Firenze seguendo una guida è sicuramente bello, ma se la guida vi cucisse addosso un percorso e delle attività da svolgere, lo sarebbe ancora di più!

fi_chiantiMarco è un tour leader venuto dal Veneto a Firenze ai tempi dell’università per studiare Storia dell’Arte, poi della nostra città e della Toscana in genere, se ne è innamorato e, finiti gli studi, qui ha scelto di viverci, mettere su famiglia  e crescere le sue bambine, lavorando a contatto con il pubblico, le ricchezze e le meraviglie che offre la nostra provincia. Sarà lui stesso ad accompagnare, in gruppi di massimo 4 persone, i clienti di Antiche Dimore Fiorentine che vorranno usufruire del servizio interno che la sua agenzia offre a chi lo desideri, e a portarvi alla scoperta del territorio come guida in lingua italiana, inglese e francese.

Ma quali sono gli itinerari e le mete che Marco propone ai nostri clienti?

Processed with VSCO with hb1 preset

Attraversando il Chianti o la Val D’Orcia, oppure visitando Firenze come nessuna guida turistica tradizionale farebbe mai, con Marco i nostri clienti hanno la possibilità di vivere dei veri e propri percorsi a Firenze e nelle sue prestigiose vicinanze, valorizzando e scoprendo le ricchezze, l’artigianato, la cucina, l’arte e la cultura della regione Toscana. Se vorrete, per esempio, visitare quell’area compresa tra Firenze e Siena, amatissima dagli italiani e dagli stranieri – fosse anche solo perchè è qui che viene prodotto uno dei vini migliori al mondo – avrete la possibilità di scegliere tra due tipi di offerta diversi: “Chianti Classico con vista”e “Magnifico Chianti Classico”fi_vino. Andrete da Montefioralle a Greve in Chianti, passando per Badia a Passignano, visitando alcune tra le cantine più pregiate delle zona.  Spostandosi verso Siena, nel tour “Toscana Inaspettata” potrete, in una sola giornata, visitare gli splendidi siti medioevali di Poggibonsi, Certaldo e Barberino Val d’Elsa, il tutto gustando anche un piacevole pranzo. fi_cucinaInvece, nel tour “Mani in Pasta”, per esempio Mocellin vi porterà a scoprire l’artigianato e la cucina toscani, prima in un’antica fornace che contribuì alla realizzazione della cupola del Duomo di Firenze e, successivamente, ad una lezione di cucina il cui risultato finale sarà anche il vostro pranzo. fi_maniO ancora con il pacchetto “Firenze Nascosta” andrete alla scoperta di una parte della città sconosciuta ai più, un percorso che finisce sulle colline di Fiesole ma che prima vi accompagnerà tra i palazzi e le chiese meno turistiche, ma comunque bellissime, e non presenti sulle guide in commercio.

Negli anni Marco ha perfezionato questi itinerari seguendo le esigenze della sua clientela ed il suo personalissimo gusto, proponendo come attrazioni quelle in cui lui stesso ha sempre creduto. Ecco perchè nei suoi tour predilige fermarsi nelle trattorie e le locande che fanno parte del presidio “Slow Food specializzate nella cucina della tradizione, o promuove le aziende locali anche nel campo delle winery, portandovi in visita alle cantine dei piccoli produttori biologici e biodanimici. Va da sè che, qualora aveste delle preferenze, basterà farne richiesta al momento della prenotazione del servizio.

Credetemi, tante ancora sono le possibilità durante il vostro viaggio di trascorrere un’ esperienza unica, diversa, perfetta per vivere la città come se ci foste nati e cresciuti. E pensate a quanto sarà bello per voi, una volta tornati a casa vostra alle vite di tutti i giorni, ripensare a quella volta in cui a Firenze, pur non essendolo, vi eravate sentiti come dei fiorentini veri.